• 01OTT
    Domande e Risposte di un personal trainer – II parte

    Domande e Risposte di un personal trainer – II parte

    Ecco la seconda tranche di ipotetiche ( mica poi tanto ) domande e le relative risposte, con le quali il suo autore ( Antonio Parolisi) fa chiarezza su alcuni punti e falsi miti che circolano nel mondo del fitness e dell’allenamento in palestra.

    *Domanda: devo prendere diuretici o drenanti per togliere la cellulite?
    Risposta: No, perchè la cellulite è una malattia delle cellule del tessuto tra il muscolo e la pelle. Ha diversi fattori e il più delle volte il problema è dato proprio da una cattiva idratazione, il contrario di quello che invece si crede. In effetti c’è poca acqua e se ci si accanisce nel tentare di eliminare i liquidi si combina un “macello” che non fa altro che accelerare il processo e peggiorare la situazione. Quindi invece che eliminare l’acqua ( ti ricorda qualcosa : “l’acqua che elimina l’acqua”?) la si dovrebbe trattenere bilanciando soprattutto la quantità di sodio (che mette l’acqua dentro alla cellula) ed il potassio (che porta l’acqua fuori alla cellula), a favore del secondo, quindi mangiando più frutta (nella prima parte della giornata) e più verdura ad ogni pasto. Bisognerebbe limitare il consumo di zuccheri, di alimenti ricchi di sodio come i formaggi, gli insaccati e alimenti industriali e mangiare in modo più naturale.
    ….
    *Domanda: vado in palestra e faccio un po’ di tutto?
    Risposta: assolutamente no…! In palestra non si fanno le “insalate” miste; si lavora  con criteri scientifici seguendo dei principi ( per niente casuali ). Quindi l’ideale è affidarsi a persone qualificate che ci seguano e ci diano risultati senza ricorrere a strategie ignote rischiose e/o pericolose.

    *Domanda: alleno tutti i giorni gli addominali così li scolpisco e perdo grasso?
    Risposta: assolutamente no…! Gli addominali sono muscoli come tutti gli altri e ottenere la famosa tartaruga significa solo ridurre il grasso corporeo al minimo, con l’alimentazione e allenando tutto il corpo. Lavorare gli addominali sempre può essere pericoloso per la bassa schiena e scatenare dolori alla zona lombare. 1-2 volte a settimana, come tutti gli altri muscoli è più che sufficiente. ( vedi il mio post gli addominali vanno allenati in statica)
    ….
    *Domanda: devo lavorare glutei e fianchi per togliere il grasso da quelle zone e “tonificarle”?
    Risposta: in queste zone si accumula più grasso corporeo (specie nelle donne) per una serie di motivi ormonali  e legati ad altri fattori. Sono zone di deposito per il ns  corpo. Per utilizzare questi depositi bisogna allenare tutto il corpo affinché si possa attingere da quei punti. Inoltre i muscoli che sono in corrispondenza di tali zone non necessitano di lavori aggiuntivi (vedi domanda addominali). In tanti esercizi sono già sufficientemente sollecitati.
    ….
    *Domanda: se faccio allenamento con i pesi rischio di farmi male alle articolazioni e posso infortunarmi?
    Risposta: l’allenamento con i pesi non è un gioco o un perditempo; se fatto male può causare problemi e infortuni, come tutti gli sport praticati senza scienza e coscienza. Se l’allenamento con i pesi è praticato in modo adeguato e con criterio, offre notevoli benefici, tra cui: aumento della muscolatura con conseguente perdita di grasso; aumento della forza, miglioramento dei movimenti articolari; aumento della densità ossea (ottimo per le donne in menopausa con osteoporosi); migliora la capacità di coordinazione e stabilità (lavoro con i pesi liberi e non con le macchine); libera dallo stress accumulato per il fatto di investire tanta energia e quindi ci si scarica; e tanti altri vantaggi. E’ sempre bene consultare il proprio medico per avere il nulla osta nella pratica di tale attività per evitare di praticarla con problematiche in corso che potrebbero dare serie conseguenze, ma anche rivolgersi ad uno specialista del settore, quale un personal trainer certificato e qualificato.

Leave a reply

Cancel reply